25 agosto 2017

Progetto "GreenEye"

Da alcuni mesi è nato ilProgetto "GreenEye", ultimo progetto di ricerca avviato dal nostro Dipartimento di R&S, in collaborazione con alcune realtà vitivinicole italiane (Bortolin F.lli, Buglioni, Cescon Italo, Az. Agr. Fiorini, Maso di Villa, Sorelle Bronca), con l'Università di Padova e con il gruppo TEAM, ovvero lo Studio di Ingegneria Terradat, l'azienda Appleby Italiana s.r.l. e l'azienda Casella Macchine Agricole s.r.l..

Lo studio nasce dalla consapevolezza che la vera qualità di un vino rispetto al territorio da cui proviene può essere raggiunta ed elevata solo incrementando esponenzialmente la propria conoscenza delle dinamiche e degli equilibri che caratterizzano il territorio stesso. Attraverso lo studio del vigore vegetativo (lettura di come la pianta si trova in quel territorio), della biodiversità e delle variabili qualitative delle uve oggetto di studio è possibile approfondire tali conoscenze ponendo le basi per la creazione di prodotti territoriali ed espressivi, ambasciatori della propria unicità.